Editoria e Comunicazione

Diretto da Alba Donati e Isabella Di Nolfo – Corso di 1° livello

Il corso è suddiviso in due parti. La prima, curata da Alba Donati, consiste nell’incontro con chi fa l’editoria in Italia
oggi: editori e editor, lettori e consulenti, redattori e traduttori, agenti letterari e curatori dei maggiori eventi letterari, festival e fiere del libro.

La seconda, teorica e pratica, ha come obiettivo di formare una classe al complesso lavoro dell’ufficio stampa. Questa parte sarà tenuta da Isabella Di Nolfo.

Alba Donati

Lectio Magistralis sull’editoria

Carlo Carabba, Alberto Cristofori, Daniela Di Sora, Alice Di Stefano, Eugenia Dubini, Ernesto Ferrero, Ernesto Franco, Antonio Franchini, Nicola Lagioia, Eugenio Lio, Luca Nicolini e Carla Nicolini, Tommaso Pincio, Elisabetta Sgarbi, Martina Testa, Marco Vigevani, Maurizio Vento.

Ho iniziato a lavorare in una casa editrice nei primi anni ‘90. Era forse la prima casa editrice indipendente e aveva un programma accurato e innovativo.

Ebbi la fortuna di frequentare Franco Fortini e di seguire la pubblicazione di scrittori allora sconosciuti come Eraldo Affinati, Geminello Alvi e Tiziano Scarpa. Eravamo a Firenze fuori dal tandem Milano – Roma, suscitammo attenzioni e tanti articoli.

Stavo al telefono con i responsabili culturali delle maggiori testate nazionali per ore, chiacchieravamo, ci confrontavamo, decidevamo cosa era meglio fare per un libro o per un altro. C’erano i fax e le relazioni umane.

Oggi molte cose sono cambiate. I giornali in caduta libera impongono la legge dell’esclusiva assoluta. Il mercato dell’editoria e della comunicazione sembra una giungla, dove a vincere è sempre il più forte.

Il corso prevede la partecipazione di alcuni degli editor e dei direttori editoriali delle case editrici più significative e importanti,  dalle nuove realtà come La Nave di Teseo ai piccoli grandi editori come SUR e NNE, ai colossi come Mondadori ed Einaudi, agli evergreen come Sellerio, Fazi e Giunti.

Ci racconteranno la loro esperienza, come funziona una casa editrice, i loro successi e le loro sconfitte, il mercato, la qualità, la distribuzione, i costi, i diritti, insomma ci insegneranno i segreti di uno dei mestieri più affascinanti del mondo.

Ma è possibile mantenere vive le varie professionalità, fare bene un lavoro, essere ascoltati, confrontarsi? È possibile che un nuovo umanesimo torni a regolare le relazioni tra editori, tra editoria e giornali, o sarà il web, con la sua democrazia orizzontale a stabilire i nuovi parametri tra le parti?


Ospiti del corso
  • Ernesto Ferrero
  • Elisabetta Sgarbi, direttore generale de La Nave di Teseo
  • Eugenio Lio, editor in chief de La Nave di Teseo
  • Luca Nicolini e Carla Nicolini, fondatori del Festiva letteratura di Mantova
  • Eugenia Dubini, direttore editoriale NNE
  • Nicola Lagioia, direttore Salone Internazionale del libro di Torino
  • Carlo Carabba, editor narrativa italiana Mondador
  • Alberto Cristofori, lettore e consulente
  • Martina Testa, traduttrice SUR
  • Daniela Di Sora, direttrice editoriale Voland
  • Ernesto Franco, direttore editoriale Einaudi
  • Marco Vigevani, amministratore delegato The Italian Literary Agency
  • Maurizio Vento, capo ufficio stampa Sellerio
  • Antonio Franchini, direttore editoriale Giunti
  • Alice Di Stefano, editor narrativa italiana Fazi

Isabella Di Nolfo

L’ufficio stampa: Teoria e pratica

Un discorso a parte va fatto per il mestiere dell’ufficio stampa. Cioè quando poi il libro diventa un prodotto finito, che fine fa? Come ci arriva incontro al lettore? Cammina con le sue gambe? Chi lo accompagna? Come, ma soprattutto dove?

A integrazione del corso, la parte curata e realizzata da Isabella Di Nolfo mostra – attraverso il continuo riferimento a esperienze professionali concrete – il percorso per la promozione dei libri (ma non solo, anche di autori, festival, premi letterari o in genere i “prodotti culturali”) su quelli che si chiamano gli organi di informazione.

Perché è importante per chi vuole lavorare nell’editoria essere preparati a garantire e a saper misurare l’efficienza della comunicazione con i media, saper individuare e coordinare i diversi pubblici di riferimento (dentro e fuori la casa editrice) per agire in maniera coerente ed efficace.

E prima di tutto è importante sapere come si scrive un comunicato, una scheda di un libro, come si presenta, gli errori da non fare e le mosse da fare. Pensate che è importantissimo scegliere cosa si scrive nell’oggetto della mail. I giornalisti ricevono milioni di mail e saranno quelle poche parole a decidere della loro attenzione.

È un mondo strano quello dell’editoria, ma se avete passione da vendere congiunta a un po’ di senso pratico e molta curiosità, è sicuramente la vostra strada.

Programma didattico per Ufficio Stampa:

  • Come organizzare il lavoro dalla fase progettuale alla fase operativa
  • Conoscere i propri interlocutori
  • Come analizzare, valutare e posizionare il prodotto
  • Dal comunicato stampa al recall
  • Come preparare una strategia di comunicazione: tempistiche, budget e target.
  • Visite guidate alle redazione delle testate locali
  • Simulazione di una conferenza stampa
  • Sul web tra bloggers, influencers e ambassadors

Alla fine del corso verrà consegnata a ogni studente una scheda di valutazione del lavoro svolto.

I Docenti del Corso

Alba Donati

Alba Donati (nom de plume di Alba Franceschini) è nata a Lucca e vive tra Firenze e Lucignana.

Scrittrice, poetessa, consulente editoriale e curatrice di eventi e festival, e, è stata nominata nel febbraio 2016 presidente del Gabinetto Vieusseux.

...leggi di più
Isabella Di Nolfo

Isabella Di Nolfo, classe 1960, padovana di nascita, fiorentina di formazione, milanese per lavoro, giornalista pubblicista, si occupa da oltre vent’anni di comunicazione e promozione culturale.

...leggi di più
Scarica il programma completo del corso, con le lectio magistralis relative al percorso didattico.
Leggi la Privacy

Usando questo sito, accetti l’uso dei cookies.

Accetto