Corso online di traduzione base dal francese

– corso online sulla piattaforma Zoom.

Come s’inizia a tradurre? Cosa c’è da sapere? Che cosa c’è da fare o da non fare prima di avventurarsi, armati di tastiera e dizionari, nella giungla delle pagine scritte e nel labirinto dei libri riposti sugli scaffali? È un’arte ? È una tecnica? E dove si impara?

Il corso si propone di fornire gli strumenti di base per avvicinarsi al mestiere di tradurre (dal francese in questo caso) quando si possieda una buona conoscenza di questa lingua. Testi alla mano, in particolare su pagine di Antoine Volodine, Frères sorcières e di Sylvain Proudhomme, Par les routes, entrambi di prossima pubblicazione per 66thnd2nd, nonché di Pierre Notte, dalla sua pièce Moi aussi je suis Catherine Deneuve che lo ha rivelato come uno dei maggiori autori di teatro brillante degli ultimi anni, si discuterà di contesto e di sotto-testo, di “messa o fuoco” e distanza, di registri stilistici e tonalità, di ritmo e aspettative del lettore –  “Come faccio a dirlo se  da noi non si dice?” “Come faccio a tradurlo se da noi vuol dir altro?” –  Ma anche di versioni  successive di una stessa traduzione, proprie e altrui, delle specificità di un testo narrativo o teatrale, della dialettica tra fedeltà e adattamento e dell’usura del tempo sulle traduzioni : “La lingua cambia, e noi cambiamo con essa, ma allora come si fa con i classici? Se tutto cambia, perché non li riscriviamo ?”  Un’attenzione particolare verrà poi riservata agli indispensabili strumenti informatici e cartacei di supporto, all’altrettanto indispensabile rapporto del traduttore con il suo revisore e all’importanza di una felice collaborazione tra queste due figure.

 

costo: 220 euro

I Docenti del Corso

Anna D’Elia

Anna D’Elia lavora da oltre trent’anni nell’editoria. Per le principali case editrici ha tradotto testi di autori francesi contemporanei – Antoine Volodine, Jean Hatzfeld, Eric Reinhardt, Abdellah Hammoudi, Sylvain Proudhomme, Serge Halimi, Maryse Condé, Leila Slimani tra i tanti –   ma anche grandi “classici“ come Antoine de Saint-Exupéry e Honoré de Balzac, oltre a innumerevoli saggi universitari.

...leggi di più

Usando questo sito, accetti l’uso dei cookies.

Accetto